Il Festival

TerreInAzione è il  Festival della Cultura Popolare del Centro Sud Italia organizzato dall’Associazione di promozione sociale “Cotula”, patrocinato dal Comune di Anagni, Assessorato alla cultura che fa capo a Simona Pampanelli .
Il Festival, la cui seconda edizione si svolgerà dal 4 al 6 AGOSTO ad ANAGNI (FR), si presenta come un vero e proprio viaggio attraverso le tradizioni, musiche e danze del Centro-sud Italia con continui rimandi alla musicalità e al folklore tipici di una ricca e variegata area geografica. Musica dunque ma anche teatro, artigianato, esposizioni d’arte che confluiranno in una “tre giorni” ricca di appuntamenti  che animeranno il centro storico cittadino.


 Il Mediterraneo non è solo un’area che si trova geograficamente in mezzo a due continenti, è il respiro caldo e seducente che porta con se la vitalità, la storia, le identità delle antiche civiltà che hanno abitato quelle terre e nelle quali si sono formate le prime comunità. E’ il luogo in cui da sempre le civiltà si incontrano, si scontrano, si confrontano, si contaminano.  Entrano in contatto attraverso il lavoro, la fede religiosa, il commercio, le transumanze, ma anche le guerre e le invasioni, lasciando segni indelebili nelle esistenze dell’essere umano.                   

In particolare il centro sud del nostro Paese è ricco di testimonianze di questa contaminazione: i nostri borghi, la nostra campagna, ma anche i nostri volti, i dialetti, le usanze, il nostro modo di stare insieme: tutto risente di contaminazioni di culture, di civiltà a volte accolte, altre volte subite, in un Paese che si tuffa generosamente nel mare.

  Il vero collante, il vero fattore unificante sta nelle nostre “differenze” , che nel tempo si sono incontrate e incrociate nei viaggi, nelle transumanze, nei mercati, nei pellegrinaggi, e che oggi fanno di noi un Paese unico: abbiamo modi diversi di cucinare una stessa pietanza nel raggio di pochi chilometri, un dialetto diverso da paese a paese, una danza diversa da famiglia a famiglia.  

TerreInAzione vuole essere un “percorso”, un viaggio alla “ri-scoperta” delle nostre tradizioni, le nostre musiche e le nostre danze popolari, quelle di un popolo che ha sempre avuto insita la necessità di comunicare e di una terra generosa e varia come la sua gente.  Ma, cosa fondamentale, non vuole essere solo uno sguardo indietro congelato in una dimensione spazio-tempo fissa, quanto un fermento che si muove insieme al popolo , che assorbe e contaminandosi contamina, così come la Terra ed il mare che in un costante movimento si trasformano senza però perdere la propria essenza.                                                                                                                                                                                                   Non si può comprendere appieno un suono, un ritmo, una melodia o una danza, se non si sente l’odore e il sapore della terra da cui provengono.                                                                                                                 

TerreInAzione si propone di offrire l’opportunità di un incontro , un confronto, tra le tradizioni Laziali (in particolare Ciociare) e quelle Campane, Pugliesi e Calabresi, passeggiando lungo il centro storico della Città dei Papi e trascorrendo un fine settimana di festa e convivialità.

Annunci